#Ancona, preso il ladro seriale del Centro

Posted by
Condividi per favore

Ha girato il centro di Ancona durante le ultime notti per mettere a segno i suoi colpi in diverse attività commerciali, il ladro seriale alla fine è stato individuato e denunciato dalla polizia. La scia di furti è cominciata al negozio di abbigliamento +39 di Piazza Cavour, poi è proseguita al Vanilla Cafè di via Matteotti dove i lladro ha preso un bottino di 700 euro. Gli ultimi blitz sono stati quelli di sabato notte tra cui quello al market gestito da cinesi in via Calatafimi, quello al ristorante “Mangiare Bere Uomo Donna” e il tentato al Bar della Loggia.

Per entrare nel market il malvivente ha sradicato un palo dall’asfalto e ha spaccato la vetrata ferendosi, come dimostrano le chiazze di sangue sul pavimento del negozio. Dopo aver raggiunto il registratore di cassa ha portato via circa 150 euro. Il tour è proseguito la stessa sera al ristorante “Mangiare Bere Uomo Donna” in via della Loggia dove la polizia sta accertando se il colpo è stato messo a segno dalla stessa persona. Anche qui una spaccata per aprire un varco nell’ingresso posteriore del locale e una volta dentro il ladro ha rubato poche centinaia di euro dalla cassa. La tappa successiva è stata il bar adiacente al ristorante ma il tentativo non è andato a buon fine. Una voce in piena notte ha infatti svegliato la titolare dell’attività, Nazzarena Misurati, che dormiva nella sua abitazione proprio sopra al bar: «Stavo dormendo quando ho sentito chiamare “signora, signora”– ha raccontato la donna- erano due militari della Guardia di Finanza che raccontavano di un signore che sosteneva di essere mio conoscente e amico di mia nipote». Secondo la ricostruzione infatti il ladro era stato sorpreso dai finanzieri mentre tentava di scavalcare l’inferriata che protegge l’ingresso del bar e in quel momento ha millantato le conoscenze prima di allontanarsi. L’ultimo colpo, anche in questo caso solo tentato, risale alla notte scorsa al negozio di articoli sportivi di piazza Roma dove il malvivente non è riuscito a entrare. Le spycam sono al vaglio degl investigatori per accertare la responsabilità dell’uomo e l’eventuale coinvolgimento in altri colpi.  (AnconaToday)

Condividi per favore