Per le dighe delle Marche, 5,5 milioni di euro

Posted by
Condividi per favore

Un finanziamento di 5,5 milioni di euro erogato dal Ministero per le Infrastrutture per la sicurezza delle dighe in esercizio e l’avvenuto rilascio del collaudo finale della diga di Cingoli. Sono le novità annunciate dall’assessore Sciapichetti, dal presidente del Consorzio di Bonifica Marche (gestore di cinque dighe) Netti e dal presidente dell’Assemblea del Consorzio Maiani. Sciapichetti ha parlato di “un grande risultato. Il terremoto è stato un collaudo naturale che ha mostrato l’elevato livello di sicurezza dei nostri impianti” da implementare ora alla luce nella nuova normativa antisimica. Per la diga di Castreccioni, dopo gli interventi sul ponte, il formale collaudo da parte del Ministero permette all’impianto di passare dagli attuali 25 milioni di metri cubi di portata ai futuri 45 milioni”. Tra gli interventi per le dighe studi di sismicità, revisione e ammodernamento della strumentazione, manutenzione straordinaria degli impianti e messa in sicurezza dei camminamenti e dei percorsi interni. (Tratto da Ansa)

Condividi per favore

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *